Spedizione gratuita da 40 € - Scegli omaggi a partire da 25 €

Spedizione gratuita da 40 € Scegli omaggi a partire da 25 €

Chiedilo all’esperto: La Dott.ssa Anastasia Iapichino e la merenda per i bimbi

In questa nona edizione di “CHIEDILO ALL’ESPERTO”, lo spazio che ti da la possibilità di domandare ad esperti del settore nutrizione (Biologi Nutrizionisti e Dietisti) tutto ciò che vuoi sulla tematica del giorno, parleremo della merenda per i tuoi bimbi
Seguici su Instagram per rimanere aggiornato sulle tematiche che tratteremo nelle prossime edizioni e per fare le tue domande.
La nona edizione è stata diretta dalla Dottoressa Anastasia Iapichino, Biologa Nutrizionista con dottorato di ricerca in Scienze Tossicologiche e Farmacologiche, dello Sviluppo e del Movimento Umano.
Sono arrivate tante domande ed abbiamo selezionato le migliori:

Qual è lo spuntino più indicato ed equilibrato da portare a scuola?
Dott.ssa Anastasia Iapichino: Lo spuntino è un piccolo pasto molto importante che permette ai vostri figli di non arrivare troppo affamati al pranzo e che permette loro di ricaricare le energie durante la mattina a scuola per rimanere concentrati e in forze. Lo spuntino ideale per essere sano e bilanciato potrebbe essere rappresentato ad esempio: da un frutto o dei crackers senza sale e un pezzetto di grana, da un frutto e una manciata di frutta secca (mandorle, noci, nocciole, pistacchi, anacardi, ecc..), da un frutto e un po’ di cioccolato fondente, da un piccolo panino con dell’affettato magro, da un piccolo panino con una confettura extra di frutta e un cucchiaino di crema di frutta secca al 100%, da della frutta disidratata al naturale (es mango, chips di mela, datteri, albicocche, prugne) con frutta secca o cioccolato fondente, da uno yogurt da bere e una manciata di frutta secca.

Mio figlio ha spesso la pancia gonfia. Può essere un’intolleranza o che altro?  Sospetto i latticini, in tal caso per quanto tempo devo toglierli dalla sua dieta per avere un test valido?
Dott.ssa Anastasia Iapichino: Il gonfiore addominale spesso ha cause multifattoriali che vanno approfondite nel dettaglio per capire da cosa possa derivare. Potrebbe essere causato da uno squilibrio dei macronutrienti durante la giornata nei diversi pasti o anche da una eventuale intolleranza al lattosio ma per esserne certi bisognerebbe effettuare una visita specialistica gastroenterologica che la indirizzerà verso esami specifici, come ad esempio il breath test al lattosio.

Qual è l’apporto calorico ideale per uno spuntino?
Dott.ssa Anastasia Iapichino: L’apporto calorico varia a seconda del fabbisogno energetico di ogni ragazzo, che dipende non solo dall’età ma anche ad esempio dal sesso e dall’attività fisica. Solitamente si aggira intorno al 10-15% del fabbisogno energetico dell’intera giornata. Deve essere un piccolo pasto ma al contempo nutriente ed energetico.

Lavoro molto e non ho tempo per preparare ogni giorno spuntini casalinghi: consigli per ricette che durano e che si possono trasportare facilmente a scuola?
Dott.ssa Anastasia Iapichino: Per alcune idee di spuntini facili e veloci da preparare, ma al contempo sani e bilanciati, può prendere spunto dalla prima domanda. Invece se in un giorno della settimana dovesse avere un po’ di tempo potrebbe essere utile preparare dei muffin o dei pancake o dei cookie salutari da poter portare a scuola. Oppure potrebbe essere comodo preparare dell’hummus di ceci che dura anche fino a 3 giorni in frigo, accompagnato con delle stick di carote e pomodorini per chi gradisce uno spuntino salato.

È meglio uno spuntino dolce o salato?
Dott.ssa Anastasia Iapichino: In base ai gusti. Vanno bene entrambi purché sani ed equilibrati.

Come vede i crackers e le merendine che spesso vengono date da portare a scuola?
Dott.ssa Anastasia Iapichino:Ogni tanto possono essere consumati, ma meglio non preferirli quotidianamente essendo comunque dei prodotti confezionati ed industriali, quindi ricchi ahimè di grassi “cattivi”, molti zuccheri raffinati e conservanti. Ci possono essere degli snack altrettanto veloci e salutari che possono essere delle valide alternative (vedi esempi nelle domande precedenti).

Bisogna fare differenze tra la merenda del mattino e quella del pomeriggio
Dott.ssa Anastasia Iapichino: Non è necessario, l’unica differenza potrebbe essere in che contesto viene consumato il pasto (se a scuola da preparare prima, se a casa può essere preparato al momento) e se si pratica intensa attività fisica. Una valida merenda pomeridiana potrebbe essere uno yogurt con della frutta e granella di frutta secca o un frullato con yogurt/latte, frutta e cacao.

Cosa comporta saltare le merende?
Dott.ssa Anastasia Iapichino: Come dico sempre “bisogna saper ascoltare il proprio corpo e la propria mente” e assecondare le voglie. Tuttavia, come detto in precedenza, lo spuntino mattutino o la merenda pomeridiana permette di mantenere alta la concentrazione e le forze per affrontare al meglio le ore di studio, e di evitare di arrivare molto affamati ai pasti principali (pranzo e cena).

Grazie per averci seguito fin qui. Ti ricordiamo ancora una volta che sul nostro profilo Instagram puoi scoprire tutte le nostre novità e partecipare attivamente alla rubrica “Chiedilo all’esperto“.

Potrebbe interessarti:

Il tuo Carrello

Accedi

Non hai ancora un account?

Inizia a digitare per effettuare una ricerca.