Spedizione gratuita da 40 € - Scegli omaggi a partire da 25 €
Spedizione gratuita da 40 € - Scegli omaggi a partire da 25 €

Feste natalizie: battere l’ansia da pranzo e cenoni – Dott.ssa risponde

Durante le festività è NORMALE uscire dalle abitudini, staccare e godersi i momenti di convivialità con famiglia e amici.

Ogni anno ad inizio dicembre si ripropongono sempre gli stessi dubbi o curiosità: “Devo cambiare la mia alimentazione in vista del natale?” “Come posso fare a non prendere peso?”

Durante le festività è NORMALE uscire dalle abitudini, staccare e godersi i momenti di convivialità con famiglia e amici: viverli con tensione ed ansia porta a non viverseli appieno.


La chiave di volta sono…

Quindi NON dovete assolutamente cambiare le vostre abitudini in vista del Natale: per chi sta seguendo un piano particolare (di dimagrimento o di mantenimento) il periodo delle festività fa parte del percorso.

Chi, invece, è meno incline a scelte alimentari sane, nessun problema: ogni giorno è PERFETTO per iniziare a migliorarle, anche se ci sono le festività di mezzo!

“Da inizio gennaio cambio vita”, “Stravolgo l’alimentazione e inizio a fare sport ogni giorno”… ecco cosa si sente dire spesso, MA non è proprio l’approccio corretto per cominciare. 

La chiave, quindi, è mantenere le buone abitudini quotidiane, senza stravolgere nulla.

Di buone abitudini ne abbiamo parlato anche nello scorso articolo, dove potete leggere, infatti, che le nuove scelte hanno bisogno di solide basi per instaurarsi e un piccolo passo per volta è la giusta chiave! Dunque..perché NON INIZIARE SUBITO?

Box Natalizia di Makadamia

Come devo comportarmi nei giorni di festa?

Come vi dicevo, i giorni di festa fanno parte del percorso, aiutano a vivere con maggior consapevolezza le vostre abitudini in equilibrio, perché è proprio questa la chiave della costanza di un piano alimentare duraturo: non vivere la dieta con monotonia, variare il più possibile e concedersi momenti di maggior comfort quando vogliamo, a partire da una serata con gli amici, da un pranzo in famiglia, alle festività. Saranno proprio questi momenti a farvi seguire maggiormente il piano, perché, grazie a loro, vivrete il vostro percorso in maniera meno pesante.

Qualche consiglio per gestire questi momenti al meglio!

I giorni festivi sono pochi rispetto a tutti gli altri, quindi il mio consiglio principale è quello di gestire in maniera equilibrata gli altri giorni.

  1.     Iniziate la giornata idratandovi come sempre: i pasti in queste giornate saranno sicuramente più abbondanti del solito e spesso viene a mancare la parte di fibre e acqua data dalle verdure, quindi cercate di bere di più (sempre almeno 1,5-2L al dì);
  2.     Tenetevi sempre attivi e in movimento: che sia una passeggiata per le vie del centro, la bicicletta per andare a lavoro, la lezione di yoga seguita online: l’importante è che facciate qualcosa per VOI;
  3.     Non dimenticatevi dei legumi: troppo spesso ci scordiamo di consumare (lo noto tanto dalla lettura dei diari alimentari) questi alimenti dalle infinite proprietà, ricchi in fibre, sali minerali, vitamine, antiossidanti;

4. La verdura è la nostra alleata: anche nei pasti più abbondanti non dovrebbe mancare sulle vostre tavole: un bel pinzimonio fresco potrebbe essere l’inizio ideale del vostro pasto e, perché no, una sana merenda. Se sapete già che non consumerete verdura, ad esempio, per la cena del 24 o per il pranzo del 25, non fatela mancare ai pasti complementari, ovvero al pranzo del 24 e alla cena del 25.

5. Non esagerate con l’alcol, limitatelo alle giornate di festa (eh purtroppo quando vi dicevo di mantenervi idratati, intendevo con acqua, si);

6. Riducete il consumo di prodotti confezionati e sale: affettati, insaccati, prodotti zuccherati e ricchi in grassi saturi, e prediligete condimenti semplici e cotture veloci e non troppo elaborate, per mantenere maggiormente le proprietà degli alimenti.

E la colazione?

A questo punto mi direte: e le colazioni?

Sapete quanto io adori fare colazione, e so di per certo che molte colazioni in questo periodo sono a base di pandoro e panettone.

Beh chi sono io per privarvene? (senza esagerare mi raccomando)

Ecco qualche consiglio per equilibrare la colazione a base di pandoro o panettone!

Innanzitutto il consiglio sarebbe quello di optare per un buon pandoro o panettone artigianale.

Da sempre c’è una sfida aperta tra pandoro e panettone e dal punto di vista nutrizionale sono abbastanza diversi: il pandoro presenta un quantitativo maggiore di grassi, mentre il panettone di zuccheri semplici

Sono prodotti che non si mangiano tutti i giorni, quindi godeteveli e non optate forzatamente per quello che fa meno ingrassare, non sarebbe la stessa cosa per voi!

Eccovi qualche esempio di colazione completa con pandoro e panettone.

COLAZIONE CON PANDORO

È più ricco in grassi, quindi lo abbiniamo ad una fonte proteica come yogurt basso in grassi, frutta fresca e crema frutta secca.

COLAZIONE CON PANETTONE

Più ricco in zuccheri semplici, quindi lo abbiniamo a cappuccino vegetale con latte senza zuccheri e un pugno di frutta secca

Alcune idee più golose

Per una colazione più golosa, da concedersi magari nei weekend, potete farcire il pandoro (preferibilmente riscaldato) con una colata della nostra crema di nocciole che trovate nella Christmas Box, oppure con della frutta secca caramellata come abbiamo fatto in questa ricetta. Idee perfette anche per il pranzo di Natale!

Per maggiori informazioni, guarda il video su YouTube 👇

Francesca Ferrone

 

Pubblicato dalla Nutrizionista Francesca Ferrone.

Il tuo Carrello

Accedi

Non hai ancora un account?

Inizia a digitare per effettuare una ricerca.