Spedizione gratuita da 40 € - Scegli omaggi a partire da 25 €

Spedizione gratuita da 40 € Scegli omaggi a partire da 25 €

Frutta disidratata o frutta fresca?

Luogo comune vuole che la frutta fresca sia sempre da preferire a quella disidratata. Ma questo non è sempre vero e vogliamo spiegarti il perché.


Quante volte abbiamo letto o sentito: “Bisogna mangiare più frutta e verdura”. Un’affermazione saggia e comune, che non molte persone mettono in pratica.

I motivi? Spesso la fretta, la poca praticità di avere una porzione di frutta fresca sempre in borsa, il preferire snack più facili da conservare.

In questo articolo vogliamo fare un po’ di chiarezza sulla frutta disidratata, alimento ancora poco utilizzato, su cui c’è poca informazione e, in alcuni casi, addirittura disinformazione. Speriamo di riuscire nell’intento dandoti anche delle idee su come gustarla al meglio.


LA FRUTTA DISIDRATATA È PRATICA
Una banana, una mela o una pesca sono degli snack sani e gustosi, tuttavia non molto pratici da portare con sé o mettere in borsa. Senza contare che possono andare a male facilmente e perdere il sapore originale.

La frutta essiccata (o disidratata, sono sinonimi) invece, può divenire lo snack ideale da trasportare per chi pratica sport agonistici o per chi, semplicemente, ha bisogno di uno snack gustoso ed energico da tenere nel cassetto della scrivania in ufficio. Infatti sono sufficienti solo 40 grammi di frutta disidratata per avere uno snack per la giornata!

L’aspetto più interessante è che la frutta disidratata dura a lungo ed è facile da conservare.
La ragione? La rimozione della maggior parte dell’acqua dall’alimento fresco grazie al riscaldamento tramite il più antico metodo: l’essicazione del frutto fresco. Ciò avviene tramite un flusso di aria secca che elimina anche l’insorgenza di infezioni microbiologiche. Con questo metodo si riduce la quantità d’acqua di circa il 90%, così da permettere una conservazione duratura.


NON TUTTA LA FRUTTA ESSICCATA È UGUALE!
Questo che stiamo per spiegarti è uno dei più grossi miti sul tema.
Spesso si pensa che la frutta essiccata o disidratata (sono sinonimi) abbia più zuccheri di quella fresca.La verità è che tutto dipende dalla frutta disidratata che si sceglie.

Purtroppo oggi al supermercato l’offerta è di qualità bassa, troviamo spesso tra gli scaffali frutta disidratata con zuccheri aggiunti, additivi e coloranti tali da renderla talvolta quasi fluorescente! Senza contare i classici canditi…

Rare sono le proposte senza zuccheri aggiunti. Ossia quella naturale e sana, in modo da non incorrere in un sovrappiù di calorie e altro.


LA FRUTTA ESSICCATA PIÙ SANA NON CONTIENE ZUCCHERI AGGIUNTI. SAI PERCHÉ?
Perché la frutta essiccata contiene già lo zucchero naturale, quello originario del frutto.
Cosa vuol dire? Che non ha bisogno di alcuna aggiunta di zuccheri né per il gusto, né per la conservazione. Ha infatti un sapore abbastanza dolce di per sé.

Noi di Makadamia abbiamo accuratamente scelto solo frutta disidratata senza zuccheri aggiunti. In alcuni casi abbiamo disidratato personalmente, con l’aiuto di biologi nutrizionisti, la frutta fresca assicurandoci che tutto fosse perfetto per la migliore resa.

Se sei interessato/a a questo argomento ti consigliamo di leggere Perché scegliere la frutta disidratata senza zuccheri aggiunti.


LA FRUTTA DISIDRATATA È NUTRIENTE
La frutta disidratata è molto nutriente, ricca di zuccheri naturali, ma anche salutista per la grande quantità di vitamine, sali minerali e fibre. In realtà parliamo degli stessi identici benefici del frutto fresco.

Anzi, il processo di essiccazione, fa in modo che si concentrino tutti i nutrienti in molti meno grammi.
Facciamo un esempio: Una porzione da 40 g di mela disidratata corrisponde in media a ben 2 mele fresche.

40 grammi è proprio la porzione consigliata per la giornata che corrisponde, in media, a 300/350 g del suo corrispettivo fresco. Con una porzione cosi, potrai avere in borsa la giusta carica di energia e zuccheri naturali soprattutto prima o dopo una sessione di sport aerobico o di lunga durata (come corsa, ciclismo, nuoto), senza preoccuparti della tua linea.

Come mai? Devi sapere che il rilascio nel sangue degli zuccheri avviene in maniera lenta nel tempo. Quindi, se affronti una sessione di sport o una prova difficile, ti renderà più resistente ed efficiente.

Particolarmente indicata in combinazione con la ben più famosa frutta secca. Questo perchè riduce l’insulina bilanciando gli zuccheri naturali con grassi buoni e proteine e rallenta l’assimilazione degli zuccheri.

Se sei uno/a sportivo/a e vuoi sapere di più sull’argomento, leggi anche: Gli integratori naturali che ti fanno eccellere nello sport.

Per essere sicuro/a di non danneggiare il tuo snack naturale e trasportarlo facilmente ed in modo ecosostenibile, esistono dei piccoli contenitori riutilizzabili di alluminio, come ad esempio il MAKA-TOOL che abbiamo inventato proprio a questo scopo.


GUSTOSITÀ, LEGGEREZZA E TANTA SCELTA
Gustosa, ricca di fibre, capace di dare energia senza compromettere la dieta.

Mangiare frutta disidratata può essere una delle maniere più efficaci per soddisfare le esigenze di frutta e anche un’alternativa sana a moltissimi snack.

Tanti sapori quanti quelli che puoi trovare recandoti dal fruttivendolo. Infatti, come puoi vedere nello shop di Makadamia, la scelta è vastissima e tutta naturale e senza zuccheri aggiunti o additivi.

Da frutta esotica come mango, papaya, ananas e cocco a frutta nostrana come mele, prugne, mirtilli e tanto altro. Ogni frutto può essere disidratato in maniera sana e naturale.

Con Makadamia puoi creare il tuo mix come vuoi, abbinando la frutta disidratata a frutta secca o cioccolata. Oppure puoi optare per una “macedonia di frutta disidratata”.

Immagina di poter portare con te una macedonia da 40g della frutta che più ti piace e consumarla dove e quando vuoi.

Speriamo di aver fatto chiarezza sull’argomento, dandoti preziose informazioni. Se dovessi avere ancora dubbi, non esitare a scriverci tramite il nostro sito, anche su whatsapp!

Potrebbe interessarti:

Il tuo Carrello

Accedi

Non hai ancora un account?

Inizia a digitare per effettuare una ricerca.